Due pesi e due misure

Ad uno stesso comportamento dovrebbe corrispondere il medesimo trattamento sanzionatorio, ad una stessa azione dovrebbe esserci la stessa reazione se non a livello di sanzione quanto meno di scalpore o turbativa nell’opinione pubblica. Ma sfortunatamente le cose non stanno sempre in questi termini e la perfetta corrispondenza tra azione e deplorazione non avviene. Mi spiego meglio. Qualche giorno fa’ Mario … Continua a leggere

Elezioni comunali 2013: analisi

Ho preferito attendere qualche giorno prima di esprimere un mio parere sui risultati delle elezioni amministrative che si son tenuti sabato 26 e domenica 27 maggio 2013. Si andava al voto in ben 563 comuni sparsi in tutta Italia e molti di essi erano capoluoghi di provincia come ad esempio Vicenza, Imperia, Ancona, Siena e soprattutto Roma la nostra capitale. … Continua a leggere

Toccate tutti ma non osate toccare Grillo

Torno ancora una volta a parlare del movimento 5 stelle e soprattutto del suo leader ma, come spesso ho fatto in passato, non intendo condannare il movimento nella sua interezza. Come ho avuto modo di ribadire nei miei post trovo che come movimento e come idee possa anche essere valido, che vi siano istanze non solo condivisibili ma da sostenere, … Continua a leggere

La violenza non porta da nessuna parte

Torno a scrivere sul mio blog dopo alcuni giorni di assenza per motivi sia lavorativi che familiari ma non mi sono mai staccato dalle notizie che sempre numerose giungono tra rete, televisioni e giornali. Analizzando in modo oggettivo la situazione italiana siamo di fronte a una profonda spaccatura tra chi fa o cerca di fare e chi non perde occasione … Continua a leggere

Quante bugie e volgarità

Abbiamo un’Italia che ha da poco un nuovo Governo e che, piaccia o non piaccia, vede lavorare insieme esponenti di centro destra e di centro sinistra. E’ un Governo appena nato che si trova ad affrontare problemi enormi e a fronteggiare una crisi di proporzioni immani. E’ un esecutivo che sta lavorando e ha previsto l’abolizione dell’IMU (per ora solo … Continua a leggere

Tra bugie, mistificazioni della realtà e comportamenti indecorosi

Parlare di altro dopo la morte di un uomo politico come Andreotti è praticamente impossibile specialmente quando si trattano argomenti come quelli che brevemente affronterò.  Mentre la vera politica è in profondo lutto, negli ultimi periodi si sono registrati comportamenti, frasi ed azioni che fanno non solo riflettere ma anche indignare. Farò un brevissimo excursus temporale. Al momento dell’insediamento e … Continua a leggere

E’ morto Giulio Andreotti

Ieri mattina, attorno alle 12:30, si è spento il più illustre ed autorevole uomo politico della nostra Repubblica. Giulio Andreotti è morto. La notizia è in breve rimbalzata in ogni angolo del pianeta perchè quando muore un Grande Uomo il mondo deve fermarsi e rendergli onore. Ogni personalità carismatica e potente come quella del Divo Giulio è contornata da luci … Continua a leggere

Bellissima iniziativa di Libero in favore del Brigadiere Giangrande

Spero possano aderire in molti io nel mio piccolo faccio pubblicità a quest’iniziativa di solidarietà che trovo molto lodevole: http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1232631/Libero-raccoglie-fondi-per-Giangrande–aiutateci-ad-aiutare-il-carabiniere.html Qui troverete l’articolo da leggere e le informazione per l’eventuale versamento di cui mi limito a riportare, per semplicità, le coordinate: Editoriale Libero srl, causale: Libero pro brigadiere ferito, IBAN: IT39 A 03069 09451 100000000890 Non lavoro per libero, non … Continua a leggere

Quelle scritte sono una vera vergogna

Solo pochi giorni fa’, nel giorno del giuramento del nuovo Governo guidato da Enrico Letta, un uomo faceva fuoco su due carabinieri mirando ad altezza uomo con l’intenzione di uccidere. Preso senza spargimento di sangue, a testimonianza che le nostre forze dell’ordine agiscono per il rispetto della vita e dell’incolumità altrui, il sig. Preiti ha confessato avanti al PM che … Continua a leggere

Governo Letta… e sparatoria

E finalmente trascorsi 60 giorni dalle elezioni è nato il Governo di cui tutta Italia aveva bisogno. Nel volgere di pochissimi giorni è stato scelto il Presidente della Repubblica riconfermando il saggio Giorgio Napolitano, unico che poteva sbrogliare il bandolo ingarbugliato della matassa politica tra odi e veleni e incomunicabilità che non favorivano un corretto dialogo politico nè la possibilità … Continua a leggere