Tracollo PD… Rodotà in agguato

Ieri abbiamo assistito ad una giornata politica lunghissima e convulsa terminata nel peggiore dei modi possibile. Dopo aver proposto una figura moderata e di unione come Franco Marini il PD, nella primissima mattinata di ieri, ritratta e volta le spalle a tutti e lancia sul tavolo la carta Romano Prodi. Tutto il partito all’unanimità plaude alla scelta e il gruppo … Continua a leggere

Bersani,Berlusconi,Grillo,Renzi: Ora basta!!!

Ora basta Bersani di tergiversare, di aspettare Godot, di restare aggrappato alla sedia che una manciata di voti ti ha donato ma che i numeri del Parlamento non ti consentono di usare. Basta farsi prendere per i fondelli, farsi insultare vergognosamente dai grillini, farsi tirare dalla giacchetta da Grillo e farsi ricattare per ottenere un incarico per formare il Governo … Continua a leggere

Che bel siparietto…

La pressione fiscale in Italia ha toccato il 54%, solo oggi le imprese che hanno chiuso i battenti sono 42 e dall’inizio dell’anno sono salite ad un totale di: 4428 (fonte Sole24ore) ed il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha sottolineato di recente che “Abbiamo perso un punto percentuale di PIL” e che cosa sta facendo la politica per porre … Continua a leggere

E’ tempo di agire

Ormai è giunta l’ora di agire e non di parlare, di togliersi e toglierci dalle sabbie politiche nelle quali ci siamo arenati. Sempre più compatto e numeroso è il gruppo di uomini del PD che spinge ad un dialogo con il PDL e che chiede a Bersani di smetterla di tentennare e di uscire dalla torre in cui si è … Continua a leggere

Qualcosa si muove

Qualcosa, per fortuna, si sta finalmente muovendo. Ad oltre un mese dalle elezioni e dopo gli innumerevoli ed infruttuosi tentativi di Bersani di una collaborazione istituzionale con il M5S, qualcuno ha capito che questa situazione era diventata insostenibile e non portava a nulla di concreto e a niente di utile. E così all’interno del PD sempre più numerosi sono coloro … Continua a leggere

Quanta tristezza

E’ proprio una profonda tristezza vedere la miopia politica di qualche uomo di primissimo piano e ancor più grave rilevarla in colui a cui è stato affidato l’incarico di trovare i numeri per formare il nuovo governo che è necessario per afferrare le redini del nostro Paese in questo travagliato e incerto momento storico, economico e finanziario dove vi sono … Continua a leggere